La Panchina Rossa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale della Nazioni Unite nel dicembre del 1999. La data scelta, il 25 Novembre vuole ricordare il brutale assassinio delle tre sorelle Mirabal, avvenuto nel 1960, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime del dittatore dominicano Trujillo Molina.

Infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

In questa ricorrenza anche la nostra città non può dimenticare le tante donne vittime di una violenza che nasce da ideologie patriarcali che le vedono inferiori e subordinate alla vita e alle esigenze di chi dice di amarle.

Con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Lavagna l’Associazione Culturale l’Agorà di Lavagna ha voluto fosse posizionata una “panchina rossa” a rappresentare il “posto occupato” da una donna vittima di femminicidio, dove verrà inciso il numero nazionale antiviolenza e stalking 1522, oggi gestito dal Telefono Rosa, attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno ed accessibile dall’intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile e il numero del Centro Antiviolenza Gruppo Cif Telefono Donna 0185/309912 , anch’esso attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno.

Il TDCA nato nel 2009 opera in tutta l’area del Tigullio e fa parte della rete antiviolenza della Regione Liguria; offre: colloqui telefonici; colloqui individuali personali per la valutazione del rischio e aiuta a progettare un percorso di uscita dalla situazione di violenza, nel rispetto delle decisioni e dei tempi della donna; gruppi di sostegno; informazione e consulenza legale. A tutte le donne viene garantita la riservatezza e tutti i servizi offerti sono gratuiti.

La panchina, che si trova proprio davanti all’entrata del Municipio cittadino, è stata inaugurata Giovedì 23 Novembre 2017 alle ore 11,00 di fronte alla stampa, ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, alle forze dell’ordine e ai cittadini che avranno piacere di intervenire.

Sabato 25 Novembre si è tenuto invece un pomeriggio di eventi per sensibilizzare la popolazione; a partire dalle ore 15, dopo una breve presentazione, partendo da testimonianze ci è stato dato modo di approfondire la tematica con le operatrici specializzate di Telefono Donna e con la Proff.sa Giulia Marseglia, vicepreside del Liceo Luzzati di Chiavari che ha regalato ai presenti  un momento di riflessione.

La giornata è terminerà  con un flash mob organizzato dall’Associazione l’Agorà di Lavagna a ricordo di tutte le vittime di questi orrendi crimini, in cui dei palloncini rossi sono stati fatti volare in cielo dopo che i presenti avevano legato al filo un mesaggio contro la violenza.

Alle  17,30 presso la palestra comunale La Scafa in Corso Genova si è tenuta invece una lezione di autodifesa femminile gratuita, tenuta dal Maestro Luigi Modesti in collaborazione con il Centro Studi Discipline Orientali 2000 di Lavagna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *